Progetto "EduChange"


EDUCHANGE: Il valore di uno scambio  per l’incontro dei mondi e delle culture

 

Marco Levì è il nome del nostro volontario che  Lunedì 5 febbraio è arrivato nella nostra scuola grazie al progetto EduChange promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. EduCHANGE è il progetto di AIESEC Italia che vuole contribuire a migliorare il sistema educativo italiano. Questo progetto vuole essere il contributo di AIESEC Italia al Global Goal #4 delle Nazioni Unite – Istruzione di qualità – che mira a garantire un’istruzione inclusiva per tutti e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità. Attraverso EduCHANGE, le scuole primarie e secondarie di I e II grado hanno la possibilità di accogliere per sei settimane volontari internazionali, che partecipano attivamente alla didattica attraverso training e workshop in lingua straniera mirati a sensibilizzare gli studenti riguardo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e le tematiche ad essi correlate.

 

Marco, dai modi garbati e cortesi, arriva da molto lontano, Teresina, in Brasile, la sua città di origine capitale dello Stato del Piauì. Dai suoi primi racconti; il viaggio di andata è stato un distillato di paura e felicità, la felicità di chi per la prima volta esce dal proprio paese con un volo transcontinentale, che lo ha tenuto per tantissime ore sospeso tra le nuvole a riflettere e con la consapevolezza di voler affrontare questa nuova esperienza con la voglia e il desiderio di chi si ritrova all’improvviso dall’altra parte del mondo e guarda con curiosità tutto ciò che lo circonda.

 

Una ulteriore opportunità per i nostri alunni affinché possano credere sempre di più nel valore della diversità e al multiculturalismo.

 

Calorosa è stata l’accoglienza a scuola, il volontario resterà per sei settimane, e parteciperà attivamente alla didattica con training e workshop, in collaborazione con i docenti di lingua inglese per un totale di 25 ore settimanali. Durante la mattinata del 5  febbraio, oltre a definire i dettagli del piano di lavoro  con il team dei docenti di inglese e il Dirigente scolastico, il nostro volontario ha avuto la possibilità di conoscere i vari plessi.

 

Gli alunni che hanno avuto modo di incontrarlo gli hanno posto  diverse domande, si sono incuriositi e si sono mostrati  desiderosi di conoscere le sue tradizioni e la sua cultura. Marco incontrerà i ragazzi di terza nell’ambito delle iniziative di orientamento della scuola e svolgerà attività di conversazione nelle classi prime e seconde  su argomenti  condiviso in riferimento al curriculo di lingua straniera della scuola. 

 

Marco Levi parteciperà anche  a visite guidate, momenti ludico-ricreativi e attività che lo vedranno vicino agli interessi e alle passioni dei nostri adolescenti.

 

Marco Levi è  gentilmente ospitato per tutto il suo soggiorno a Misilmeri  dai genitori di Elia Saitta, alunno della I A,  a cui va un ringraziamento particolare.

 

La “Guastella” si conferma ancora una volta come scuola che apre le porte, accoglie, progetta e  promuove l’internazionalizzazione, che  crede fortemente nei valori del rispetto, della tolleranza e dello scambio  tra i popoli.

 

A cura della Prof.ssa Antonella Marino F.S. Progettazione Europea-Famigle e Territorio

 


Documentazione Fotografica